Acqua termale: un efficace alleato contro ustioni e scottature

Ustioni e scottature si curano con l’acqua termale. A descrivere questo trattamento sul quotidiano Tusciatimes è il dottor Roberto Conigliaro, specialista in idrologia medica per anni a capo dello stabilimento viterbese Terme dei Papi.

L’esperto illustra un trattamento contro le ustioni praticato nella struttura. La tecnica si avvale delle docce filiformi pulsate per inviare a pressione l’acqua termale.  Oltre a trattare la pelle lesionata da fonti di calore o sostanze chimiche, il trattamento viene impiegato con successo anche dopo un intervento chirurgico per ridurre le cicatrici ipertrofiche, tessuti fibrotici noti come cheloidi. L’acqua sulfurea attenua il prurito, svolgendo un’azione decongestionante e antinfiammatoria. Inoltre ha proprietà antisettiche, antiossidanti e stimola i processi di cheratinizzazione, contribuendo alla formazione dello strato corneo dell’epidermide.

Gel di acqua termale Avène contro ustioni domestiche e scottature solari

gel_acqua_termale_avene_stop_scottaturePer lenire il dolore causato da ustioni domestiche e scottature solari un ottimo prodotto è il gel di acqua termale anti-ustione di Avène. Il prodotto non comedogeno (non occlude i pori) viene confezionato in un ambiente sterile ed è ipoallergenico.

Il gel contro le ustioni è composto al 99% da acqua termale Avène e per la restante parte da un eccipiente gelificante non grasso. Una confezione contiene 45 ml di prodotto in 3 dosi sterili da 15 ml. L’astuccio viene venduto al costo di 13,60 euro.

L’acqua termale proviene dalle sorgenti del Parco Naturale regionale dell’Alta Linguadoca. Il pH neutro 7.5 e l’alta percentuale di silicati ed oligoelementi la rendono particolarmente preziosa a livello dermatologico.

Quest’acqua è infatti nota per le sue proprietà lenitive. L’acqua agisce sui cheratinociti, le cellule superficiali della pelle, agevolandone la differenziazione. Un’azione che permette di ripristinare la funzionalità e l’equilibrio della barriera epidermica. L’acqua termale contiene inoltre minerali dalle proprietà antinfiammatorie ed immunomodulatrici (in grado di modificare le risposte immunitarie dell’organismo). Il gel Avène raffredda la pelle e riduce l’impatto dell’ustione sulla pelle.

Come applicare il gel

Il gel dev’essere applicato abbondantemente sulle pelle ustionata. Per potenziarne l’efficacia è fondamentale applicare uno strato spesso sull’area interessata il prima possibile dopo l’ustione. Sin dalla prima applicazione è possibile notare una riduzione dell’arrossamento e della sensazione di “pelle che tira” provocata dalla secchezza.

L’applicazione va ripetuta 3 volte al giorno. Per potenziare l’azione di raffreddamento svolta dal gel sulla pelle ustionata è possibile conservare il gel in frigo. Dopo l’apertura la dose sterile deve essere applicata entro 24 ore.

Il gel può essere usato per ustioni di 1° e 2° superficiali, causate da incidenti domestici (contatto accidentale con  il ferro da stiro, liquidi bollenti, sostanze abrasive), dall’esposizione non protetta al sole o da un intervento medico con il laser o un peeling.

Le ustioni di primo grado sono le meno gravi perché interessano lo strato più superficiale della pelle. Queste lesioni sono caratterizzate da un eritema (arrossamento della pelle), da un bruciore sopportabile e da ipersensibilità cutanea. Solitamente guariscono spontaneamente in pochi giorni senza lasciare cicatrici.

Le ustioni di secondo grado invece interessano anche i tessuti sottostanti lo strato superficiale. La lesione è gonfia e dolorante. La pelle appare infiammata e ricoperta da vescicole. Questo tipo di ustioni guarisce più lentamente e solitamente non lascia cicatrici.

Per le ustioni di terzo grado più gravi e profonde o per le ustioni superficiali che interessano aree del corpo estese è fondamentale rivolgersi al medico. Il medico va contattato anche in caso di insorgenza di una nuova infezione che complichi il decorso di un’infezione già in corso (sovrainfezione). Per prevenire le infezioni è fondamentale evitare di usare rimedi fai da te e preparati casalinghi non sterili.

Acqua termale come doposole

L’acqua termale è utile anche per lenire la pelle accaldata e disidratata dopo l’esposizione al sole e prolungare l’abbronzatura. In commercio esistono numerosi prodotti doposole a base di acqua termale: dal latte ristrutturante doposole Avéne al gel emolliente Posthelios La Roche-Posay.
Foto: Pixabay; Avéne

Commenti

commenti

L'autore

Reply

Cosa ne pensi?