Cetirizina Compresse 10 mg: dosi, effetti collaterali e controindicazioni

Cetirizina Compresse 10 mg è un farmaco generico che si utilizza per il trattamento dei sintomi nasali e oculari provocati dalla rinite allergica stagionale e perenne. E’ utilizzato anche per il trattamento dell’orticaria cronica. Il farmaco può essere preso da adulti e bambini con età pari o superiore ai 6 anni. E’ disponibile in confezioni che vanno da 7 a 100 compresse, rivestite con film.
Una volta assunto il farmaco, il paziente dovrebbe trarre beneficio già dopo due ore. L’effetto di sollievo dura circa 24 ore. Prima di prendere Cetirizina si raccomanda di consultare il medico, che valuterà la durata della terapia a seconda della gravità dei sintomi.

Composizione e posologia

Cetirizina Compresse 10 mg è un medicinale antiallergico, il cui principio attivo è cetirizina dicloridrato. Gli altri componenti del farmaco sono: titanio diossido (E171), cellulosa microcristallina, macrogol stearato, silice colloidale anidra, lattosio monoidrato, magnesio stearato, crospovidone, ipromellosa, glicole propilenico.
Gli adulti possono assumere una compressa di Cetirizina al giorno. Se si nota che il farmaco induce sonnolenza, è meglio scegliere la sera come momento per assumerlo. Il dosaggio da una compressa al giorno è valido per gli adulti e i ragazzi che superano i 12 anni di età.
I bambini tra i 6 e i 12 anni devono invece assumere mezza compressa due volte al giorno (due mezze compresse da 5 mg). Le persone che soffrono di insufficienza renale moderata non possono assumere più di 5 mg di Cetirizina Compresse 10 mg al giorno.

Nel caso in cui il farmaco non riesca ad alleviare i sintomi allergici si consiglia di consultare tempestivamente il medico.

Effetti collaterali e controindicazioni di Cetirizina Compresse 10 mg

Se si assume una dose superiore a quella consigliata di Cetirizina Compresse 10 mg, è opportuno contattare subito il medico o il pronto soccorso. Il sovradosaggio può provocare reazioni pericolose. Tra queste possiamo trovare: tremore, stato confusionale, dilatazione delle pupille, accelerazione del battito cardiaco. Questi effetti possono diventare progressivamente sempre più intensi.
Se ci si dimentica di prendere la dose giornaliera di Cetirizina Compresse 10 mg non bisogna assumerne una dose doppia. Il trattamento prescritto dal medico non va in alcun modo interrotto di propria iniziativa, altrimenti i sintomi del disturbo si ripresentano.
Tra gli effetti collaterali più frequenti provocati dal farmaco troviamo affaticamento, sonnolenza, mal di testa, nausea e diarrea. Più raramente succede che Cetirizina Compresse 10 mg porti dolore alla zona addominale, tachicardia, ipersensibilità e rash cutaneo.
Nel caso in cui si dovesse manifestare anche solo uno di questi effetti collaterali si raccomanda di rivolgersi subito al medico o ad un farmacista.

Cetirizina Compresse 10 mg contiene lattosio, perciò si sconsiglia l’assunzione a tutti i soggetti che hanno una manifesta intolleranza a questa sostanza. E’ poi controindicata l’assunzione di Cetirizina Compresse 10 mg in caso di insufficienza renale, difficoltà ad urinare, epilessia. O, ancora, se il soggetto è allergico a una delle componenti.

Non sono previste interazioni tra Cetirizina e altri farmaci o sostanze. E’ però meglio evitare di fare uso di alcool quando si assume il farmaco. Alle donne in stato di gravidanza o in fase di allattamento si consiglia di evitare di ricorrere a questo antistaminico.
Attenzione a chi si mette alla guida dopo aver preso Cetirizina Compresse 10 mg: trattandosi di un antistaminico, potrebbe indurre sonnolenza.

Alleghiamo qui di seguito il bugiardino del farmaco:

Cetirizina Compresse 10 mg

Commenti

commenti

Tags:

L'autore

Nessuna risposta

Reply

Cosa ne pensi?