Cosmetici senza nichel, la bellezza anche per i soggetti allergici

Avete scoperto da poco di essere allergici e vi trovate a dover acquistare dei cosmetici senza nichel? Lasciate da parte le preoccupazioni, non badate a chi vi dice che dovrete rinunciare alla bellezza e alla cura del vostro corpo. Basterà semplicemente scegliere i prodotti giusti, leggendo le etichette di ciò che acquistate e facendo dei test sulla vostra pelle.

Abbiamo pensato di darvi qualche piccolo consiglio in merito, affinché possiate scegliere oculatamente i cosmetici senza nichel. Esatto, proprio i trucchi e le creme che più usate – e desiderate – per coccolare il vostro corpo!

Cos’è il nichel e qual è il limite di tolleranza per il corpo

Andiamo a scoprire cos’è il nichel. Si tratta di un elemento chimico appartenente al gruppo del ferro. Viene anche classificato come metallo argenteo ed è presente anche nel cibo.

In genere la tolleranza al Nichel arriva ad un massimo di 1 ppm. Questa unità di misura sta per 1 mg/kg = 0,000001. Se l’etichetta di un cosmetico presenta la dicitura < 1 ppm significa che quel prodotto contiene solo una particella di nichel su un milione. Ecco una prima caratteristica per individuare i prodotti nichel tested.

Se cercate di acquistare online cosmetici senza nichel, la vostra ricerca dovrà contenere delle specificazioni: “nichel tested”, “nichel tested”, “nichel controlled”, “nichel free”. Questo accorgimento vi farà trovare una lista di prodotti che contengono una quantità infinitesimale di nichel.
Inoltre, se siete allergici al nichel il vostro viso avrà un gran bisogno di essere idratato a dovere: procuratevi una crema idratante, assicurandovi che abbia la dicitura di cui parlavamo prima.

Informazione utile: dal 2006 la Comunità Europea ha espressamente vietato l’uso di nichel per chi produce cosmetici. Questo significa che i brand non possono utilizzarlo di proposito. Quindi, se anche il metallo è presente, lo è in maniera “involontaria”.

Cosa fare dopo l’acquisto dei vostri cosmetici senza nichel

Va ricordato che ogni persona manifesta in modo diverso l’allergia al nichel, quindi anche la soglia di tolleranza può variare sensibilmente. Insomma, ognuno deve prendere le misure su di sé e agire di conseguenza! Tutti i cosmetici senza nichel vanno prima testati per capire se provocano o meno reazioni allergiche.

Ad acquisto ultimato potete procedere con la prova del 9: spalmate un po’ di crema, rimmel o deodorante su un piccolo punto della vostra pelle. Una piccola porzione della pelle delle mani può andare bene, per fare un esempio.
Se dopo un tot di tempo (uno o due giorni almeno) non notate alcuna reazione allora saprete di aver scelto il cosmetico che fa per la vostra pelle! In caso contrario dovrete dirottare la vostra scelta su un altro prodotto: evidentemente quello che avete davanti contiene una quantità di nichel che la vostra pelle non tollera. Poco male, perché l’avrete scoperto in tempo!
Molti brand dimostrano una certa sensibilità nei confronti di chi soffre di allergia al nichel. Un esempio di qualità è rappresentato da La Roche Posay, brand che già da qualche anno produce cosmetici nichel controlled.

Foto: via Unsplash

Commenti

commenti

L'autore