Proteine senza assumere carne: il seitan come alternativa

Proteine senza assumere carne? Grazie al seitan è possibile!

Spesso associato a un alimento privo di sapore e dalla difficile preparazione, il seitan è un impasto altamente proteico che si può integrare nella propria alimentazione senza dover per forza essere vegetariani o vegani. Ricavato dal glutine del grano di tipo tenero o farro, l’impasto di frumento contiene 4 tipologie di proteine, di cui due idrosolubili e due liposolubili.

Il seitan può essere inserito nelle diete vegetariane e vegane, ma anche nelle diete che prevedono una riduzione degli alimenti di origine animale e a basso regime di colesterolo e di grassi.

Origini del seitan

Il seitan viene ampiamente utilizzato in Giappone ed è da lì che trae le sue origini. Un tempo era diffuso come cibo consentito dalle discipline zen, ed era noto con il nome di kofu (glutine di grano). Furono proprio i monaci buddisti a prepararlo per primi.

Valori nutrizionali

Il seitan è un alimento ricco di proteine (si parla di un buon 18% di proteine vegetali) e povero di grassi (solo l’1,5%). Ha la particolare caratteristica di sostituire gli alimenti di origine animale. Essendo però un impasto ottenuto estraendo il glutine del frumento, non è adatto ai celiaci e a chi ha un’intolleranza anche minima al glutine.

A 100 grammi di seitan corrispondono 120 calorie; il seitan può essere alternato o sostituito alla carne all’interno di un regime alimentare equilibrato.

Il seitan va comunque consumato in maniera non assoluta ed esclusiva, in quanto da solo non è sufficiente a far raggiungere il fabbisogno nutrizionale necessario, che in genere si ottiene attraverso l’assunzione di proteine e grassi animali. Per colmare la carenza di aminoacidi e lipidi, è utile accostare il seitan a della salsa di soia o a del tofu.

Se correttamente inserito in un’alimentazione bilanciata, che comprende anche due-tre porzioni settimanali di carne, il seitan può essere cucinato in svariati modi e può rappresentare una gustosa alternativa alla carne rossa.

Il suo sapore è delicato e ha una consistenza morbida e gommosa. È possibile trovarlo in commercio in quasi tutti i supermercati, e viene venduto fresco, al naturale oppure alla piastra, a cubetti, affettato e ancora affumicato.

Inoltre, moltissimi ristoranti e bar propongono piatti a base di seitan, proponendoli come le versioni vegane dei piatti tradizionali della cucina italiana: dalla pasta alle lasagne, dalla cheesecake alle polpette.

Commenti

commenti

L'autore

Reply

Cosa ne pensi?