Somatoline: un prodotto vincente contro la cellulite

La cellulite è l’incubo di ogni donna (o quasi)! Odiato inestetismo della pelle che si manifesta con il tipico aspetto bucherellato a buccia d’arancia, indica un problema a livello del tessuto connettivo: si tratta, infatti, di un aumento di volume delle cellule adipose, ovvero di un accumulo di grassi in zone specifiche e circoscritte del corpo come le cosce, i glutei e i fianchi.

Le strategie per combattere la cellulite

  • Alimentazione sana, regolare ed equilibrata, che preveda frutta e verdura e la riduzione del sale e di tutti gli alimenti che inducono la ritenzione idrica
  • NO a fumo, alcol e caffè che aumentano la ritenzione idrica e peggiorano la circolazione
  • NO al sovrappeso attraverso una dieta povera di grassi e zuccheri
  • SI ad un’attività fisica regolare e costante (non necessariamente intensa)
  • Bere molta acqua durante il giorno, per favorire la diuresi e, quindi, aiutare l’organismo ad eliminare i liquidi in eccesso. Gli esperti consigliano almeno 2 litri al giorno

L’aiuto dai nuovi progressi della cosmesi: la linea anticellulite di Somatoline Cosmetic

Recenti studi hanno evidenziato come, per contrastare gli inestetismi causati dalla cellulite, sia importante integrare nel proprio stile di vita i prodotti specifici per il problema. Diverse le soluzioni proposte dal brand (ormai molto noto e affermatissimo) Somatoline, per tutte le esigenze e per ogni tasca: dal Siero Zone Ribelli  all’emulsione cutanea in bustine, passando per altre soluzioni. Tutti questi prodotti specifici si possono reperire facilmente in qualsiasi farmacia.

In vari periodi dell’anno le farmacie presenti su Pharmatruck effettuano delle interessanti promozioni ad hoc per il trattamento della cellulite.

Collegandoti su PharmaTruck.it comodamente seduti da casa (tramite un pc, uno smartphone o un tablet) puoi ordinare i prodotti per la tua bellezza in promozione e riceverli a casa in un’ora, senza bisogno di andare in farmacia: Facile, Comodo e Sicuro!

Commenti

commenti

L'autore

Reply

Cosa ne pensi?