Stitichezza: sintomi, cause e rimedi

13 milioni di italiani: è il numero degli italiani che soffrono di stitichezza (detta anche stipsi). Stitichezza: sintomi, cause e rimedi

Una vita frenetica all’insegna dello stress e carente di alimenti freschi è alla base di questo fastidioso disturbo, ma le abitudini scorrette non sono l’unico fattore che provoca stitichezza: spesso, all’origine, vi sono problemi più importanti come ad esempio il prolasso dell’intestino.

Stitichezza come sintomo

La stitichezza, conosciuta anche come stipsi, non è una malattia ma un sintomo che può essere causato da alterazioni organiche o funzionali dell’intestino. Come si presenta il problema?

In termine medico una persona soffre di stitichezza se il problema si presenta per almeno dodici settimane, anche se non consecutive. I sintomi sono:

  • Meno di due evacuazioni settimanali
  • Difficoltà e sforzo nell’atto
  • Feci dure, caprine o nastriformi
  • Sensazione di gonfiore o ostruzione

La stitichezza colpisce principalmente i soggetti adulti, in particolare gli anziani e le donne.

Stitichezza: sintomi, cause e rimedi

Cause della stitichezza 

La stitichezza è un disturbo che si sviluppa a partire da numerose cause, e spesso richiede un’indagine accurata per fare in modo di individuarlo: solitamente, all’origine del problema vi sono patologie ano-rettali come emorroidi, ragadi e rettocele, malattie neurologiche e farmaci che alterano le funzioni intestinali.

A volte, in assenza di una malattia specifica, si parla di stitichezza cronica provocata da:

  • Cattive abitudini alimentari
  • Sedentarietà
  • Sindrome del colon irritabile
  • Gravidanza

Stitichezza: sintomi, cause e rimedi

Rimedi contro la stitichezza

Il trattamento della stitichezza deve come prima cosa guarire la malattia che è la causa del sintomo. Considerando la vastità delle cause implicate, non esiste un rimedio unico. C’è da dire, soprattutto, che le terapie da seguire NON RISOLVONO IL DISTURBO IN QUALCHE GIORNO.

Inoltre, i rimedi fai da te sono i peggiori, e potrebbero addirittura peggiorare la situazione.

Vengono spesso in aiuto prodotti di origine naturale come alcuni lassativi

In commercio possiamo trovarne molti, ma i migliori sono proprio quelli naturali, di origine alimentare, contenenti prugne secche, fichi, succo di mela, alimenti ricchi di fibre abbinati ai relativi integratori.

Le fibre vanno assunte insieme a molta acqua, così da permettere loro di espandersi dentro l’intestino.

Lassativi, quali tipi?

  • Lassativi di massa: aumentano il volume delle feci
  • Lassativi irritanti-stimolanti: aumentano la motilità intestinale
  • Lassativi lubrificanti: facilitano l’evacuazione delle feci rendendole morbide
  • Lassativi osmotici: richiamano e trattengono l’acqua nell’intestino

Dei lassativi non deve esserne fatto un abuso, anche quando sono di origine naturale, poiché a lungo andare causano assuefazione.

In commercio si trovano numerosi farmaci senza ricetta formulati non solo per stimolare l’evacuazione, ma anche per regolare il transito intestinale.

SU http://pharmatruck.it/ TROVI UNA VASTA SCELTA DI FARMACI O LASSATIVI NATURALI PER REGOLARIZZARE L’INTESTINO E RISOLVERE LA STITICHEZZA. Ordini online dalla farmacia più vicina a te e ricevi tutto comodamente a casa. Con PHARMATRUCK è FACILE, COMODO, VELOCE E SICURO.

La consegna a domicilio costa solo euro 2,50.

TI ASPETTIAMO

Commenti

commenti

L'autore

Nessuna risposta

Reply

Cosa ne pensi?